Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 



Lars Gustafsson

Gli abitanti

C
erano alcuni che abitavano su un corso
dacqua,
uno dei fiumi piú grandi del mondo, ampio
e lucente.
Non lasciavano mai quel luogo, ma vedevano

tutta la vita che c
era a nord e a sud,
le chiatte pesanti e le vele chiare,
la corrente, i vortici e la luce,

e tutte le merci che passavano, davanti ai loro
occhi,
cerano sempre cose grandi e sconosciute,
ma passavano cosí lente e chiare

che lasciavano un ricordo senza nome.
E restavano comunque un po insieme a loro.

Quando poi un vento piú sferzante cominciava
a soffiare
e arrivavano stagioni senza navi di passaggio,
stavano là come ciechi, con occhi spalancati
.

Traduzione di Maria Cristina Lombardi



Lars Gustafsson
Sulla ricchezza dei mondi abitati
a cura di Maria Cristina Lombardi
Crocetti Editore 2010









   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277