Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 


Lucio Mariani

Presepe

Nessuno oltre i cespugli dello stupore,
oltre la forma ironica del guscio.
E piú nesssuno arriva a portare notizie
degli oracoli. Sulla riva muschiata degli stagni
lungo i viali di ghiaia
dai monti dolci come seni innevati
tutto il presepe marcia sul posto,
le valige vuote, senz’ombra, senza sguardo,
sotto la trama delle stelle appese al soffitto di carta.
Né sorride per noi bianca la luna.



Lucio Mariani
Canti di Ripa Grande (2010-2013)

postfazione a cura di Luca Canali
Crocetti Editore 2013


Novità

 









   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277