Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Hans Sahl

Sentenza

Il cuore non legare a quel che è già perduto,
non merita l'amore quel che a fuggir costrinse,
delle immagini scorda il notturno assalto,
dimentica la mano che nel vuoto spinse,

e a quella falsa eco non prestare ascolto,
che dal mondo di ieri fino a te rintocca.
Il cuore non legare a quel che è già perduto.
Proteggiti finché la tua ora non scocca.

(1933)

Traduzione di Nadia Centorbi

Poesia n. 295 Luglio/Agosto 2014
Hans Sahl. I volti dell'esilio
a cura di Nadia Centorbi










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E. Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277