Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Blanca Varela

Scena finale

ho lasciato la porta mezza aperta
sono un animale che non si rassegna a morire

l'eternità è l'oscura cerniera che cede
un piccolo rumore nella notte della carne

sono l'isola che avanza sostenuta dalla morte
o una città ferocemente accerchiata dalla vita

o forse non sono nulla
solo l'insonnia
e la brillante indifferenza degli astri

deserto destino
inesorabile il sole dei vivi si alza
riconosco quella porta
altra non c'è

ghiaccio primaverile
e una spina di sangue
nell'occhio della rosa

Traduzione di Stefano Bernardinelli

Poesia n. 294 Giugno 2014
Blanca Varela. Crocifinzioni
a cura di Stefano Bernardinelli










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E. Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277