Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

 

Günter Eich

Frammento

Nuvole s'inerpicano come animali sul monte
del cielo, le sere diventano troppo presto buie
e da tutti i lumi gocciola l'autunno.

Lo sai, è novembre,
lontani sono i prati e gli odori del bosco.
Quando eri molto piccolo, catturavi farfalle.

Tutto trascorse come un respiro pieno di vento.
In mezzo ai giorni scorrono eternità.
Senti un bambino suonare sotto la pioggia un'armonica
a bocca.

Gli alberi arrugginiscono e
come un volo d'anatre selvatiche si mostrano nel canneto
stormi di stelle.


Traduzione di
Gio Batta Bucciol

Poesia n. 310 Dicembre 2015
Günter Eich. L'inventario e l'enigma
A cura di Gio Batta Bucciol

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277