Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

 

Yves Bonnefoy

Il sangue, la nota si

Lunghe, lunghe giornate.
Il sangue implacato urta il sangue.
Il nuotatore è cieco.
Scende attraverso piani purpurei
nel battito del tuo cuore.

Quando la nuca è tesa
Il grido sempre deserto invade
una bocca pura.

Cosí invecchia l’estate. Cosí la morte
Circonda la felicità della fiamma
che trema.
E noi dormiamo un poco. La nota si
Risuona a lungo nella stoffa rossa.

Traduzione di Fabio Scotto


Yves Bonnefoy
Seguendo un fuoco
Poesie scelte 1953-2001

a cura di Fabio Scotto
postfazione di Yves Bonnefoy
Crocetti Editore 2003






   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277