Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

 

Donata Berra

E a
ndando lasciava la nave sul liscio
dell’acqua
un nastro a ricciolo largo,
allucciolato d’oro,
ricolmo di liquide stelle
inghiottite dall’onda e sempre riaccese,
e spumiglie e fiocchi di mare
emblemi di specchi ritorti
sparenti e riapparsi poi sciolti
in barbagli, in scaglie di luce;

e lasciava, la nave
il lungo profilo del suo lento passare,
e del nostro, più incerto,
a memoria di mare scritta serrata, ma poi
appena stretta la cima alla bitta, la nave
viene solo richiesta di pronta consegna
del pesce pescato
ai camion del ghiaccio.




Donata Berra
A memoria di mare. Poesie
Edizioni Casagrande 2010


 





 





 

   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277