Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Miguel Hernández


23

Se noi vivessimo
quanto la rosa, con la sua intensità,
il profondo profumo dei corpi
sarebbe maggiore.

Ah, breve, intensa vita
di un giorno eterno di rose,
sei passato per la casa
uguale, uguale, uguale
a una meteora ferita, fragrante
di bellezza e verità.

L'orma che hai lasciato è un abisso
di rose disfatte
ove un profumo persistente spinge
i nostri corpi ad andare lontano
.

Traduzione di Gabriele Morelli


Poesia n. 322 Gennaio 2017

Miguel Hernández. Quaderno di assenze
a cura di Gabriele Morelli

 





   
   
CROCETTI EDITORE S.r.L.
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277