Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

 

Charles Peguy


Presentazione della Belsia
a Nostra Signora di Chartres



Stella del mare, ecco il drappo vasto e pesante
e l’ondata profonda e l’oceano di frumento,
la spuma vagante e i tetti del suo ammassamento,
e il vostro sguardo su questo piviale gigante,

ecco la vostra voce sulla greve pianura
e gli amici assenti e i nostri cuori spopolati,
ecco lungo i fianchi i nostri pugni rilasciati
e la nostra stanchezza e la nostra forza pura.

Stella del mattino, inaccessibile regina,
eccoci in cammino al soglio del vostro fulgore,
ed ecco il vassoio col nostro povero amore,
ecco l’oceano della nostra immensa rovina.


(...)

Traduzione di Marco Cipollini



Poesia n. 332 Dicembre 2017
Charles Peguy. L'anima con le suole consumate
a cura di Marco Cipollini

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277