Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Peter Huchel

La tomba di Odisseo

Nessuno troverà
la tomba di Odisseo,
né un colpo di vanga l'elmo incrostato
nella foschia di ossa pietrificate.

Non cercare l'antro
dove giù sotto terra
un soffio di fuliggine, un'ombra fuggitiva,
sfregiata dalla pece della fiaccola,
scese verso i compagni morti
sollevando inerme le mani
macchiate del sangue di pecore sgozzate.

Tutto è mio, disse la polvere,
la tomba dl sole dietro il deserto,
le scogliere piene del fragore del mare,
il meriggio infinito, che ancora mette in allerta
il figlio dei pirati di Itaca,
il timone intaccato dal sale,
le mappe e i cataloghi nautici
del vecchio Omero.

Traduzione di Paola Quadrelli



Poesia n. 339 Luglio/Agosto 2018

"Ulivo e salice". Il Mediterraneo di Peter Huchel
a cura di Paola Quadrelli

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277