Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 


Lord Alfred Douglas

In Sarum Close

Stanco d’ansie amorose e insonni brame,
sabbie mobili di una vita infida,
volli alleviare le mie mani ardenti
in un placido e gotico crepuscolo.

Ridendo Amore dispiegò le ali
più forti delle mie misere piume
e con serici nastri il cuore affranto
legò di nuovo a torbide passioni.

Ma tu, amore, mio fiore e mio gioiello,
in più gentili modi hai da aiutarmi
a sopportare Amore: in due è una gioia,

se sono il solo ad amare è uno strazio.
Nel diadema d’Amore noi dobbiamo
brillare insieme, due contigue stelle.

Traduzione di Silvio Raffo


Poesia n. 336 Aprile 2018
Lord Alfred Douglas. L'amore che non osa
a cura di Silvio Raffo

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277