Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 

Elizabeth Barrett Browning

Come può essere giusto che io dia
Quello che posso dare?
Lasciare che tu sieda
Sotto una pioggia di lacrime salate
Dove si ascoltano gli anni sospirosi
Risospirare sulle mie labbra una rinuncia
Tra infrequenti sorrisi cui la vita
Vien meno, nonostante
Le tue suppliche? O miei timori
Che ciò sia affatto ingiusto!
Non siamo pari noi, da essere amanti
Lo so e per questo mi affliggo
Che chi offre doni come i miei
Sia annoverato tra gli avari.
Suvvia, non macchierò
La tua porpora di polvere
Né appannerò col fiato
Avvelenato il tuo cristallo
Veneziano, né ti darò amore
Che sia ingiusto. Solo, amore mio…
Io ti amo tanto!
Ma lascia correre.

Traduzione di Edoardo Albinati



Poesia, n. 37 Febbraio 1991

Elizabeth Barrett Browning. Eccesso e oblio dei sensi
a cura di Edoardo Albinati

 

 


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277